Mostre in corso

Immaginaria. Logiche d’arte in Italia dal 1949

 

 

a cura di Bruno Corà

 

 

Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni - Palazzo Montani Leoni, Terni

 

 

20 dicembre 2019 - 1 marzo 2020

 

 

 

 

La mostra Immaginaria. Logiche d’arte in Italia dal 1949 propone una riflessione sulle esperienze artistiche di maggiore incisività manifestatesi in Italia dall’immediato dopoguerra del secondo conflitto mondiale fino ai nostri giorni. L’intento della mostra è sottolineare il contributo delle singole logiche messe in atto con le proprie opere da parte di quelle personalità artistiche che si sono distinte in determinati momenti salienti nello sviluppo della cultura visiva in Italia.

 

Nel percorso espositivo si osserveranno le produzioni pittoriche e plastiche di rilievo che nella seconda metà del Novecento si sono imposte a livello nazionale e internazionale. È il caso di artisti come Fontana, Burri, Capogrossi, Afro, Cagli, Colla, Dorazio, Accardi negli anni Quaranta-Cinquanta, di Novelli, Rotella, Lo Savio, Uncini, Schifano, Manzoni, Castellani, Agnetti negli anni Sessanta-Settanta, e poi ancora di Kounellis, Merz, Fabro, Boetti, Spagnulo, Gastini, Carrino, De Dominicis. Ognuno di tali artisti ha espresso la propria logica ideativa e formativa dell’opera sottolineando fortemente la propria individualità, aspetto saliente nell’arte contemporanea e ancor più di quella maturata dal dopoguerra in Italia.

 

Gastone Novelli è presente in mostra con l’opera I giocatori nascosti nel bosco, 1965.

 

 

 

ART IS EASY. Collezione permanente del Premo Termoli

 

a cura di Laura Cherubini con Arianna Rosica

 

Termoli, Museo MACTE

 

dal 28 aprile 2019

 

Art is easy è una mostra permanente realizzata con le opere del Premio Termoli, che prende in prestito il titolo dall’opera omonima di Giuseppe Chiari con cui si apre il percorso espositivo. La mostra ha un itinerario tematico e non cronologico tra i lavori della collezione del Premio, organizzato in stanze rispettando la struttura architettonica dello spazio. Tra le opere in mostra spiccano pezzi notevoli di artisti come Gastone Novelli, Nicola Carrino, Eliseo Mattiacci, Piero Dorazio, Luigi Ontani.

Quella del Premio Termoli, nato nel 1955 grazie all’impegno dell’artista Achille Pace, è una storia lunga. Nel corso degli anni ha coinvolto nomi illustri dell’arte e i cosiddetti “Premi Acquisto” sono stati di anno in anno assegnati a grandi protagonisti dell'arte italiana, da Mario Schifano a Franco Angeli, da Nicola Carrino a Tano Festa, per citarne solo alcuni. Anno dopo anno la collezione, grazie anche a giurie di pregio, si è arricchita di ben 500 opere fino ad oggi.

 

In mostra di Gastone Novelli l'opera Gabbie senza saperlo (1960).

TIME IS OUT OF JOINT

 

Roma, Galleria Nazionale d'Arte Moderna

 

dal 11 ottobre 2016

 

L’esposizione, il cui titolo cita i versi dell’Amleto di William Shakespeare “The time is out of joint”, sonda l’elasticità del concetto di tempo, un tempo non lineare, ma stratificato, che sembra porre in atto il dilemma dello storico dell’arte Hans Belting “la fine della storia dell’arte o la libertà dell’arte”.

È il definitivo abbandono di qualsiasi linearità storica, per una visione che dispiega, su un piano sincronico, le opere come sedimenti della lunga vita del museo: da Giacomo Balla, Gustav Klimt, Lucio Fontana, Alberto Giacometti a Cristina Lucas, Adrian Paci, Sophie Ristelhueber, per citarne alcuni.

 

Di Gastone Novelli in mostra Poetry reading tour e Il grande linguaggio.

L’Archivio Gastone Novelli è nato nel 1995 per volontà degli eredi che hanno in quell'anno avviato un lavoro di ordinamento e catalogazione dei materiali lasciati dall’artista alla sua morte, avvenuta nel 1968.

 

L’Archivio si propone di essere un luogo di studio e di conservazione, acquisizione e catalogazione scientifica dei documenti relativi alle opere e alla vita di Novelli.

Lo studio e l’archiviazione dell’opera, oltre all’approfondimento e conoscenza dell’attività dell’artista, sono finalizzati alla redazione del catalogo generale. Il primo volume dedicato alle opere su tela e alle sculture è stato pubblicato dall’Archivio in collaborazione con il Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, nel maggio 2011 (SilvanaEditoriale). Attualmente è in preparazione il secondo volume dedicato alle opere su carta, ai libri, alle ceramiche, ai gioielli e agli allestimenti realizzati dall’artista.

Legata all’attività di studio, l’Archivio fornisce ai proprietari delle opere di Novelli un servizio di archiviazione. 

 

L’archivio si propone inoltre di promuovere e sviluppare iniziative e attività culturali dirette ad approfondire la conoscenza e lo studio dell’attività artistica di Novelli. A questo scopo collabora attivamente con istituzioni pubbliche e private alla realizzazione di mostre e pubblicazioni relative all'opera dell'artista.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Archivio Gastone Novelli Via Dei Monti Parioli 4 00197 Roma